Qual è il trucco per salvare il nostro pianeta?  Purtroppo per limitare lo sconvolgimento degli ecosistemi della terra non esiste una formula magica. Tutti noi, però, possiamo fare qualcosa per curare il nostro pianeta e scongiurare l’estinzione di migliaia di specie animali e vegetali utili alla vita terrestre.

Gli esperti consigliano diverse piccole regole a cui tutti dovremmo attenerci per aiutare il pianeta e salvare il nostro futuro!

In questa guida te ne proponiamo 10.

10 consigli utili per curare il pianeta

1. Scegliere energia pulita

La cosa più giusta da fare per curare le problematiche che affliggono il nostro pianeta, producendo gli sconvolgimenti climatici e della biodiversità può essere importante scegliere fonti di energia rinnovabile e non fossile. Esistono molti fornitori che permettono di scegliere a quale fonte di energia attingere, grazie ai servizi di Energy as a Service.

2. Ridurre  o eliminare gli sprechi energetici

Sicuramente scegliere energia pulita, anche auto-producendola a casa tramite i pannelli solari è di grande aiuto all’ambiente; tuttavia, non sarebbe utile produrre energia e poi sprecarla.

Un accorgimento importante per essere davvero d’aiuto all’ambiente è risparmiare sull’energia. Ad esempio utilizzando elettrodomestici a basso consumo e cercando di eliminare i carichi fantasma. Chiudi tutti i dispositivi e gli elettrodomestici che non stai utilizzando: microonde, PC, wifi,  fornelli ad induzione ecc..

3. Ottimizzare il riscaldamento

Per ridurre gli sprechi di gas affidati ad apparecchi di nuova generazione e affidati a professionisti in grado di fare manutenzione regolare. La manutenzione regolare ti permette di certificare la sicurezza del tuo impianto e il corretto funzionamento. 

Quando hai il riscaldamento acceso evita di aprire porte e finestre e creare correnti d’aria. In questo modo il riscaldamento della tua casa non verrà sprecato.

4.  Ridurre gli sprechi alimentari

Non è molto semplice da fare, poiché siamo abituati a fruire di continue risorse che non ci permettono di avere la percezione corretta della scarsità delle risorse di cibo. Cerchiamo di limitare gli sprechi, riutilizzando gli avanzi anziché buttarli. Compriamo meno, cercando di attenerci strettamente alla lista delle cose che mancano. Sprecare meno cibo significa produrre meno e quindi consumare meno risorse energetiche e limitare l’inquinamento, come il gas serra.

5. Piantare alberi

Non tutti hanno questa possibilità; tuttavia se hai un giardino tuo anche tu puoi piantare un albero. Gli alberi assorbono l’anidride carbonica (CO2), responsabile dell’effetto serra e quindi del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici.

6. Scegli la mobilità sostenibile

Investire su una macchina elettrica può sembrare costoso, ma in realtà può rivelarsi un ottimo investimento per il futuro. Ricaricare una macchina elettrica costa 4 volte di meno rispetto alla benzina di una vettura tradizionale. Inoltre le auto elettriche non danneggiano l’ambiente, perché non rilasciano monossido di carbonio.

7. Fai la raccolta differenziata

La raccolta differenziata è stata introdotta con lo scopo di favorire il riciclo dei materiali non compostabili. Il riciclo della carta permette di limitare l’abbattimento di alberi, ma il più importante è il riciclo della plastica; poiché le plastiche hanno un tempo di decomposizione lungo anni. Per questo motivo è necessario riciclarla correttamente.

8. Ridurre sprechi d’acqua

Gli sprechi d’acqua sono fra le cause di siccità nei luoghi dove si scatenano ondate di caldo. I cambiamenti ambientali producono periodi prolungati di calore intenso con assenza di pioggia e i canali d’acqua ne risentono. La mancanza d’acqua colpisce le nostre coltivazioni e ne conseguono immensi sprechi di cibo e lavoro.

9. Fai la spesa con le buste di tela

Usa delle borse di tela per la spesa anziché sprecare la plastica non riciclabile delle buste. Oggi la maggior parte delle buste sono biodegradabili, ma è comunque più efficiente utilizzare una busta riutilizzabile. Porta con te una busta di stoffa anche per acquistare capi d’abbigliamento e scarpe, perché la maggior parte delle buste dei negozi non sono biodegradabili.

10.  Quando acquisti un mobile, preoccupati che si tratti di legno certificato

Puoi dare un piccolo contributo scoraggiando i venditori di mobili prodotti senza il rispetto dell’ambiente. Se tutti noi acquistassimo solo mobili prodotti con legno certificato FSC, ossia proveniente da foreste gestite nel rispetto dell’ambiente, il mercato investirebbe maggiormente in questo tipo di produzione.

Come risparmiare acqua in casa?

Altri articoli che potrebbero interessarti